IL LEONARDO SONORO. FONICA INTERNATIONAL 8/4 Il Salotto di Milano

COMUNICATO STAMPA EVENTO

Avete mai pensato di ABITARE IL SUONO?

Di renderlo parte integrante di un progetto living?

 

Ora esiste una superficie sonorache racchiude la perfezione e la totale omogeneità dell’acustica nello spessore di 25 millimetri.

Così duttile da poter essere inglobata in qualsiasi  progetto di interior design.

E così avanguardistica da emettere il suono in maniera costante in qualsiasi punto della superficie, con una risoluzione e un’estensione perfette.

 

Si chiama Fonica.

Il nome tecnico per descriverla è tecnologia isodinamica.

 

Non si tratta di una normale cassa acustica perché la cassa…non c’è!

Ciò che vibra e muove l’aria per riprodurre il suono è una membrana sottilissima – realizzata da DuPont – che appare sotto forma di pellicola traslucida flessibile, racchiusa all’interno della superficie.

La membrana garantisce una emissione sonora estesa ed omogenea, contrariamente a quello che accade negli altoparlanti tradizionali.

L’assenza di una cassa acusticaevita tutte le alterazioni provocate dalle sue vibrazioni, dalla sua forma, dalle risonanze.

Ma c’è di più.

L’emissione è la stessa sia davanti sia dietro la superficie, quindi il suono si espande in modo perfettamente simmetrico.  Se ci si allontana dalla sorgente sonora, contrariamente a quanto accade con le casse tradizionali dove l’energia cala in modo esponenziale, la percezione del messaggio sonoro rimane elevatissima.

Si ha la meravigliosa sensazione di trovarsi immersi nel suono.

Compenetrati da esso, senza gli “strappi” di alti e bassi, con musica e voce che permeano l’ambiente accompagnandolo, senza coprire gli altri suoni e senza inficiare la possibilità di una conversazione anche trovandosi a trenta centimetri dagli altoparlanti.

 

E questa bellezza è fruibile sotto qualsiasi forma estetica: come diffusore a piantana o incassata nel muro come un quadro, in una delle sue eleganti cromie o con una “vestizione” artistica e di design. Infatti il tessuto può assumere qualsiasi sembianza grazie alla stampa plotter.

 

Questa innovazione a livello mondiale è la vera espressione del Made in Italy: è il risultato di anni di ricerca dello staff tecnico di Fonica International, capitanata dai fratelli Zanetti, artigiani bergamaschi che al suono hanno dedicato la loro vita, supportati da un lungimirante imprenditore locale appassionato di nuove tecnologie.

La missione dell’azienda è quella di creare bellezza, unendo performance sonore di altissima qualità ad un design elegante e raffinato.

Nella linea di diffusori Fonica, lo spessore della cassa acustica è stato ridotto al minimo, garantendo una resa sonora perfetta e nettamente superiore a quella degli altoparlanti dinamici tradizionali.

 

Quindi immaginatevi di sedervi davanti a un arazzo che prende tutta la parete e di sentirlo emettere un suono avvolgente, che rimane identico ponendosi di fronte, ai lati, come se facesse parte dell’ambiente e la sua fonte non fosse in alcun modo evidenziabile. Perché sotto la meraviglia delle superfici, la membrana sottile e leggerissima si muove in tutta la sua estensione, consentendo una totale distribuzione dell’energia acustica.

Le superfici acustiche possono essere customizzate e introdotte in qualsiasi supporto, da un quadro, a una parete intera, persino nell’anta di un armadio.

 

Se utilizzati a piantana, gli altoparlanti isodinamici Fonica hanno tre altezze, su una larghezza di 380 cm: circa 2 metri, 1 metro e 200 cm e 380 cm.

 

I sistemi Fonica sono affidabili e duraturi, non temono il tempo, l’uso, o l’abuso di potenza; privilegiano l’armoniosa convivenza tra sistema audio, fruibilità, estetica e ambiente domestico.

 

 

Fonica: FEEL the BEAUTY

IL LEONARDO SONORO

Apparentemente, sembra un quadro che raffigura un meraviglioso volto Vinciano.
In realtà, è una superficie acustica dello spessore di 25 millimetri, in grado di irradiare un suono puro, avvolgente, senza sbavature. Perfetto.

Il Leonardo sonoro.

Il Salotto di Milano, ambasciatore dell’unicità del made in Italy, combina due eccellenze: Leonardo, genio di cui ricorre il Cinquecentesimo anniversario e Fonica International, azienda artefice di una evoluzione della tecnologia “isodinamica” che va oltre il concetto di “cassa acustica” per offrire un’emissione sonora grandiosa con uno spessore mai raggiunto prima.
Per presentare questo innovativo sistema, Fonica International “usa” Leonardo: un’opera contemporanea originale – che celebra i tratti inconfondibili del genio – è stata riprodotta sulla superficie di ciò che in apparenza sembra un quadro ma in realtà è un supporto tecnico di 25 mm di spessore che diffonde il suono.

Oltre tre anni di ricerche e significativi investimenti che i fratelli Zanetti, artigiani bergamaschi focalizzati sulla tecnologia del suono, hanno dedicato insieme a un lungimirante imprenditore locale, Giovanni Piazzini Albani, da sempre appassionato di nuove tecnologie.
Il risultato è un unicum mondiale.
Ciò che vibra e muove l’aria per riprodurre il suono è una membrana sottilissima di Mylar, un polimero prodotto da DuPont che appare sotto forma di pellicola traslucida flessibile, racchiuso all’interno della superficie tessile.
La membrana è di una superficie così ampia che l’emissione sonora diventa estesa e omogenea, contrariamente a quello che accade negli altoparlanti tradizionali.
L’assenza di una cassa acustica evita tutte le alterazioni provocate dalle sue vibrazioni, dalla sua forma, dalle risonanze. L’emissione è identica, che ci si trovi davanti, di fianco, dietro la superficie; se ci si allontana dalla sorgente, la percezione sonora rimane elevatissima.
Si ha la meravigliosa sensazione di essere avvolti, immersi nel suono senza gli “strappi” di alti e bassi.

Una simbiosi perfetta, quella con Leonardo, che al suono dedicò molteplici studi come era tipico del suo genio eclettico e instancabile.

All’ingresso del Salotto, ad accogliere gli ospiti, saranno esposte le opere originali di Manuel Bonfanti dedicate a Leonardo e – seguendo la musica – scopriranno la sorpresa del “quadro acustico” a rappresentare la bellezza leonardiana e il genio italico.

Per questo, Il Salotto di Milano ha chiamato a raccontare il Leonardo Sonoro una delle massime esperte leonardiane in circolazione, Katia Ferri Melzi d’Eril, che presenterà con l’occasione il libro “Viaggio con Leonardo”: un romanzo storico guidato dalla presenza di Francesco Melzi, che amministrò le finanze del Genio e lo seguì a Roma e Francia per oltre 10 anni.

Al suo fianco, Roberta Cipriani, architetto ed artista che lavora con i simboli Vinciani, farà una breve dissertazione sul tema dell’esoterismo nel pensiero e nell’opera di Leonardo.

A onorare la potenza del Leonardo Sonoro creato da Fonica International, interverranno un soprano e un baritono, con intermezzi musicali fra un intervento e l’altro.

Ore 15.00 – Presentazione di Elettra Livrieri.
Ore 15.30 – Marco Zanetti: da Bergamo al mondo con i sistemi audio FONICA
Ore 16 .00 – Architetto Roberta Cipriani (progetto Reve De Feu)
Ore 16.30 – Intermezzo musicale: canta la mezzo soprano del teatro di Novara Sofia Janelidze accompagnata al piano da Luca Timur de Angeli.
Ore 17.30 – Presentazione di Katia Ferri Melzi d’Eril (Viaggio con Leonardo).
Ore 18.30 – Roberta Cipriani: intervento narrativo sull’esoterismo Vinciano.

Per un pubblico raffinato ed elegante.

presso il Salotto di Milano